Turismo e vacanze nel Mar Morto

Partire per le vacanze è un avvenimento elettrizzante al quale è legata l’aspettativa di trascorrere un periodo all’insegna di relax, eventi interessanti e sorprese. Le rive del Mar Morto offrono numerose ed esclusive attrazioni, promettendo un’esperienza variegata e indimenticabile, per ogni età e per tutti i gusti.

klonopin online pharmacy

•    Spiagge esclusive

buy valium no prescription

•    Hotel e villaggi turistici a cinque stelle

buy soma no prescription

•    Attività all’aperto all’insegna dell’avventura

buy diazepam online without prescription

•    Stazioni termali e centri benessere

buy valium without prescription

•    Visite guidate ed escursioni

buy ativan without prescription

•    Siti storici

buy valium no prescription

•    Numerose attività culturali

for sale

Di seguito è riportato un riepilogo delle principali attrazioni a cui potete partecipare durante la vostra permanenza nella regione di uno dei laghi più salati al mondo. Ma ricordate: questo è solo un assaggio. Per gustare l’intero menù, dovrete scendere di qualche centinaio di metri e venire a visitare il punto più basso della Terra.

Sistemazioni per ogni esigenza

ambien online pharmacy

Lungo le rive del Mar Morto sorgono numerosi hotel, di varie categorie, incluse strutture a cinque stelle che offrono ai propri ospiti un’ampia scelta di servizi di lusso: spiagge private, stazioni termali con i minerali e i fanghi neri esclusivi di questa regione e piscine di acqua termo-minerale. In alternativa, lungo le rive troverete anche villaggi che offrono stanze e campeggi e numerose altre opzioni per una vacanza dai costi più contenuti.

Spiagge esclusive

tramadol online without prescription

Le spiagge del Mar Morto sono famose in tutto il mondo: gli elevati livelli di sale consentono ai visitatori di galleggiare sul dorso e godersi il suggestivo panorama che circonda il lago. Le piscine di acqua sulfurea e piscine speciali per bambini sono attrazioni uniche, mentre i fanghi naturali e i raggi del sole che filtrano i raggi UV assicurano ore di svago salutare.
Le spiagge sono dotate di numerose strutture in cui i visitatori possono godere delle qualità uniche della regione: il paesaggio di scogliere e canyon lungo la riva, il facile accesso al mare, i fanghi naturali per i bagnanti, ristoranti e bar, docce, sedie a sdraio e ombrelloni. Mineral Beach, Ein Gedi Hot Springs e Zohar Hot Springs offrono inoltre acque termo-minerali pompate da cisterne sotterranee.

Oasi nel deserto

buy phentermine without prescription

Da migliaia di anni, nel Mar Morto confluisce acqua fresca dalle vicine oasi. Quando si arriva al Mar Morto da nord, la prima oasi che si incontra è Einot Tzukim (Sorgenti della scogliera), la riserva naturale più bassa del mondo. Il parco è conosciuto anche con il nome di Ein Fashkha, che significa “spaccatura”. Acqua fresca scorre nella riserva in ruscelli che formano piscine naturali; i visitatori possono anche ammirare i resti di una villa del periodo del Secondo Tempio, oltre agli animali e le piante esclusivi di questa regione.

Viaggiando verso sud si incontra una delle più famose riserve naturali di Israele: da Kibbutz Ein Gedi si raggiunge facilmente il Parco Nazionale di Ein Gedi, con due ruscelli di acqua sorgiva che scorrono tutto l’anno, Nahal (Wadi) David e Nahal (Wadi) Arugot, due oasi dalla ricca tradizione storica. Il parco nazionale offre un’ampia scelta di sentieri ed escursioni per escursionisti esperti che attraversano il paesaggio mozzafiato.

Il Mar Morto – La culla della Cristianità

Il sito battesimale nella parte meridionale del fiume Giordano (a nord del Mar Morto) è stato identificato come il luogo in cui il Cristo venne battezzato da Giovanni Battista ed è considerato il terzo luogo più sacro del mondo cristiano.
Vicino al sito battesimale si trova il Monastero di Giovanni Battista, noto come Kasser al Yahud (il Palazzo ebraico).
Ogni anno in questo luogo si svolgono cerimonie battesimali ed epifaniche a cui partecipano migliaia di pellegrini da tutto il mondo. Le cerimonie si svolgono in due date principali, a Pasqua e nel giorno dell’Epifania.

Non lontano, troviamo Qumran, il luogo dove si rifugiarono gli Esseni, noti anche come la Setta della Luce e la Setta del Mar Morto, fuggiti da Gerusalemme. I membri di questa setta semi-monastica si ritirarono dalla vita monastica di Gerusalemme nel periodo del Secondo Tempio, e vissero qui in comunità lasciandoci i più antichi manoscritti originali biblici.

Turismo storico

Nei pressi del Mar Morto è possibile visitare siti archeologici di importanza mondiale, che attraggono ogni anno migliaia di appassionati di storia e archeologia. Tra essi ricordiamo: Masada, dichiarato patrimonio storico dell’umanità dall’UNESCO, e le grotte di Qumran, dove sono stati ritrovati i Rotoli del Mar Morto. In prossimità della strada che si snoda lungo la riva, e sulle vicine scogliere, sono stati ritrovati i resti del periodo “Calcolitico”, resti di strutture erodiane e grotte in cui dimorarono eremiti cristiani dall’età bizantina fino al XIX secolo.

Bird-watching nella regione del Mar Morto

La regione del Mar Morto e il Deserto della Giudea sono considerati tra i più importanti siti di bird-watching. Si tratta di un ambiente desertico estremo, punteggiato di oasi, maestose scogliere, canyon e zone montuose e selvagge. La regione offre numerosi tipi di habitat per uccelli stanziali e migratori e punti di osservazione ottimali per ammirare le migrazioni dei volatili. Queste caratteristiche rendono la regione del Mar Morto e il Deserto della Giudea luoghi di interesse unici per studio, istruzione e turismo, in particolare per quanto riguarda la migrazione degli uccelli e l’osservazione degli uccelli del deserto.

 

Corsa ciclistica internazionale – Il “Tour del Mar Morto”

Ogni anno si tiene un rally ciclistico a cui partecipano corridori di tutto il mondo. La corsa è organizzata allo scopo di sensibilizzare il grande pubblico sulle qualità esclusive della regione e promuovere valori quali la cooperazione, la tutela ambientale, l’istruzione e lo sport.

 

Dragot Cliffs

Il villaggio turistico di Dragot Cliffs, che si trova a circa 440 metri sopra il livello del mare, è stato costruito sui bordi delle maestose scogliere che si affacciano sul panorama incantato del Mar Morto, i Monti Moab, e le scogliere di Nahal Darga. Il villaggio si trova all’ingresso dell’unica strada che attraversa gli altipiani del Deserto della Giudea a ovest della regione del Mar Morto e consente di raggiungere facilmente una serie di siti storici. Oltre all’imponente scenario, gli ospiti del villaggio possono usufruire di trattamenti per il benessere, come massaggi, riflessologia e trattamenti per il viso, scegliere tra un’ampia varietà di sistemazioni e cenare nel ristorante da cui si può ammirare una vista mozzafiato sul Mar Morto.

Centro visitatori Ahava

Ahava, la ditta produttrice di cosmetici e prodotti di bellezza famosa in tutto il mondo, possiede l’unico impianto a funzionare nello stesso ambiente naturale da cui vengono fabbricati i suoi prodotti: la regione del Mar Morto.
Per conoscere il segreto degli effetti che i minerali hanno sulla pelle umana e per amore verso la regione incantata in cui vengono creati questi esclusivi prodotti, l’impianto di Ahava ha aperto al pubblico un centro visitatori. Qui è possibile osservare dal vivo il funzionamento dell’impianto, avere informazioni sui prodotti della ditta e guardare un interessante filmato che descrive il delicato equilibrio tra l’ambiente dalla caratteristiche uniche e la combinazione delle proprietà della regione che si ritrova nei prodotti Ahava.

 

Il Giardino Botanico di Ein Gedi

Nel Giardino Botanico di Kibbutz Ein Gedi è possibile ammirare una straordinaria varietà di piante provenienti da tutti e cinque i continenti, grazie alle condizioni climatiche uniche della regione del
Mar Morto. Il caldo estivo e l’inverno temperato, insieme ai minerali di cui è ricca l’aria, consentono una crescita particolarmente rapida rispetto a qualsiasi standard botanico.